FAQ – Frequently Asked Questions

Descrizione generale

Sul sito Web HEIDENHAIN è possibile trovare il contatto più vicino qui.
Selezionare a tale scopo il Paese sulla mappa del mondo. 
 

Nel caso ci si dimentichi la password, è possibile richiederla direttamente selezionando "Forgot your password?" nella videata di login.

Le informazioni sui nostri prodotti, ad esempio le istruzioni di montaggio, sono riportate in "HIF" (per clienti con dati di accesso ) e in Infobase.
Per qualsiasi richiesta scrivere a info@heidenhain.it
 

In conformità alla ISO 9001 certi sistemi di misura devono essere verificati a intervalli regolari in base agli standard nazionali.
Il certificato di calibrazione così ottenuto documenta la tracciabilità generalmente riconosciuta del sistema di misura da parte di un ente indipendente e neutrale.

Targhetta di identificazione HEIDENHAIN

Sui componenti HEIDENHAIN è di norma applicata una targhetta di identificazione di colore nero (spesso sul retro del prodotto). Su di essa sono indicati il codice identificativo, il numero di serie e la denominazione. Per i cavi di collegamento i codici identificativi sono riportati sulla guaina in prossimità del connettore.

Tenere a portata di mano il numero di serie e mettersi in contatto con il Servizio Assistenza clienti HEIDENHAIN: 
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Riparazioni, ricambi & apparecchi sostitutivi

L'indirizzo di spedizione per le riparazioni presso la sede di Milano è:

HEIDENHAIN ITALIANA S.r.l.
Via Asiago, 14
I-20128 MILANO

Mettersi in contatto con il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN:
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Mettersi in contatto con il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN: +39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

È possibile richiedere un rapporto di riparazione al referente del Servizio Assistenza Clienti: 
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Mettersi in contatto con il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN:
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Si prega di inviare le apparecchiature difettose del servizio HEIDENHAIN Service Exchange sempre all'indirizzo al quale è stata richiesta la sostituzione.
Qui è possibile trovare la nostra filiale HEIDENHAIN di zona. 

L'indirizzo di spedizione per i resi Exchange è:

HEIDENHAIN ITALIANA S.r.l.
Via Asiago, 14
I-20128 MILANO

Le apparecchiature possono essere ritirate direttamente presso HEIDENHAIN. Occorre informarci con due ore di anticipo.
Il ritiro è possibile solo indicando il numero d'ordine.

In linea generale è possibile attendere la riparazione dell'apparecchiatura presso la sede principale a Traunreut e le filiali di zona. Si prega di mettersi in contatto in anticipo per fissare un appuntamento e verificare la disponibilità dei ricambi.

Mettersi in contatto con il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN:
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Per domande relative alla riparazione del controllo numerico, contattare il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN:
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Garanzia

I nostri clienti hanno una garanzia contrattuale di 12 mesi sui nuovi prodotti di serie. HEIDENHAIN fornisce inoltre una garanzia funzionale di altri 12 mesi. Il periodo totale di garanzia funzionale per i prodotti di serie nuovi è pertanto di 24 mesi.

Apparecchi di assistenza
Per i ricambi la garanzia funzionale è di 12 mesi.

apparecchi sostitutivi
Per gli apparecchi del nostro magazzino Service Exchange la garanzia funzionale è di 12 mesi.

Riparazioni
Dopo la riparazione viene rilasciata una garanzia funzionale di 12 mesi, non solo sul componente riparato, ma sull'apparecchiatura completa. 

Accanto all'estensione di garanzia (24 mesi), HEIDENHAIN offre anche contratti di assistenza. Incrementano la redditività degli investimenti e consentono di pianificare i costi di riparazione. Offriamo:

  • prolungamento della durata della garanzia
  • ricambi a Voi riservati

Mettersi in contatto con il referente commerciale.

Mettersi in contatto con il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN:
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Controlli numerici CNC
  • I manuali utente (BHB) per programmatori NC/operatori sono disponibili nell'area di download sotto Documentazione
  • I manuali tecnici (THB) e di assistenza (SHB)per controlli numerici attuali (iTNC 530 e controlli numerici NCK) sono presenti nel Filebase HEIDENHAIN per i clienti autorizzati.
  • I manuali tecnici e diversi documenti di assistenza per controlli numerici meno recenti possono essere liberamente scaricati nell'area Documentazione

A seconda del tipo di controllo numerico sono disponibili diverse versioni. Nel relativo manuale utente (BHB) queste possibilità sono descritte in maniera dettagliata.
Suggerimento: nel documento PDF utilizzare il termine di ricerca "Backup".

TNCremo/TNCserver consentono di collegare direttamente e nel modo più semplice un PC al TNC.

Se il controllo numerico TNC dispone di una scheda di rete (versione iTNC 530 e successive), occorre indicare almeno un indirizzo IP. Una descrizione è riportata nel manuale utente (BHB) del controllo numerico in uso, in quanto la procedura è leggermente diversa a seconda del software NC. 

Tutti i controlli numerici TNC dispongono anche di un'interfaccia RS-232 (Recommended Standard 232), che tuttavia dovrebbe essere impiegata soltanto per controlli numerici meno recenti, considerando capacità e velocità molto limitate.

Se il cavo LAN è collegato ad uno switch/hub in rete e se l'IP è quindi impostato sul TNC, è possibile avviare, ad esempio con TNCremo, una trasmissione dati da e verso il TNC utilizzando l'IP della macchina.
 

A seconda del tipo di condivisione di rete e della versione, può essere resa visibile come drive sul TNC, proprio come sul PC. Una descrizione è riportata nel manuale utente, in quanto il processo varia leggermente in funzione del software NC.
 

HEIDENHAIN non offre alcun upgrade ai controlli numerici attuali. Al riguardo consigliamo di contattare il costruttore della macchina o uno specialista qualificato in grado di eseguire il cosiddetto "retrofitting".

Saremo lieti di consigliare aziende esperte e qualificate. Contattateci.

In questo caso può essere utile un software per l'acquisizione dei dati operativi; HEIDENHAIN propone StateMonitor specificatamente per il TNC.

Al riguardo consigliamo di contattare il costruttore della macchina o retrofittatori qualificati.
Saremo lieti di consigliare aziende esperte e qualificate. Contattateci.
 

AVD – Active Vibration Damping
CTC – Cross Talk Compensation
ACC – Active Chatter Control
PAC – Position Adaptive Control
MAC – Motion Adaptive Control
LAC – Load Adaptive Control

Una descrizione dettagliata è riportata ai seguenti link:

https://www.klartext-portal.it/it/suggerimenti/funzioni/dynamic-precision/

https://www.klartext-portal.it/it/suggerimenti/funzioni/dynamic-efficiency/
 

Ai fini della diagnostica errori, tutti i messaggi di errore e i tasti premuti sono riportati in un logbook.
Il logbook può essere creato sul controllo numerico tramite il codice chiave "LOGBOOK" o sui controlli numerici più recenti tramite il tasto "ERR" → softkey "FILE PROTOCOLLO" → "LOGBOOK".

È anche possibile creare un logbook da un PC esterno tramite TNCremo nel menu "Extra" in "Apertura libro giornale".

In Infobase sono riportate informazioni esaustive sui nostri prodotti.
Cercare il manuale utente con il relativo ID o "Clone"

Le informazioni sono riportate nel manuale della macchina del costruttore.  A bordo macchina confermare "Err" e premere quindi il tasto "Help".
Ulteriori informazioni sui messaggi PLC nel manuale della macchina e sui messaggi NC sono disponibili al seguente link:
https://content.heidenhain.de/doku/tnc_guide/html/it/index/1242135142456/1242135142458/1242135142458.html

L'e-mail dovrebbe idealmente contenere le seguenti informazioni:

  1. Numero di ticket, se noto
  2. Indicazione dell'indirizzo dell'azienda
  3. Contatto, nel caso sia già stata effettuata una telefonata
  4. Descrizione precisa dell'errore
  5. Service file (creato direttamente dopo la comparsa dell'errore)
  6. Informazioni sul tipo di controllo numerico
  7. Informazioni sul costruttore della macchina


In caso di necessità, è possibile utilizzare il nostro modulo di contatto.  

A tale scopo sono disponibili diverse possibilità a seconda delle esigenze del cliente: 

- TNCremo PLUS -
È possibile visualizzare la videata attuale del controllo numerico. 
Per maggiori informazioni consultare il sito: 
https://www.klartext-portal.it/it/software-per-pc/tncremo/

- TeleService -
È possibile visualizzare la videata attuale del controllo numerico e anche prendere in carico la pulsantiera.

- StateMonitor -
Qui si ottengono informazioni di base sulla disponibilità della macchina, se un programma è in esecuzione o se è presente un errore.
Per maggiori informazioni consultare il sito:

 

I controlli numerici più recenti (da TNC 4xx) sono dotati di un condensatore GoldCap, che assicura il buffering dei dati durante la sostituzione della batteria. La batteria non dovrebbe essere tuttavia rimossa per un periodo di tempo prolungato. I controlli numerici meno recenti non sono dotati di alcun condensatore, ossia i dati non vengono mantenuti se si spegne il controllo numerico.

Per sistemi HSCI gli stati dei diversi ingressi e delle diverse uscite vengono controllati tramite la diagnostica bus HSCI. Per sistemi non HSCI è presente sul PLC (è richiesta la password) il softkey "Table". Anche qui è possibile controllare gli ingressi e le uscite.

Verificare i seguenti punti:

  1. La macchina è raggiungibile tramite ping?
  2. È abilitata l'opzione 18?
  3. È attivo l'accesso esterno?
  4. Tutte le porte richieste sono abilitate nel firewall?

MillPlus era un controllo numerico in esclusiva per DMG, che si occupa pertanto di tutte le richieste relative a MillPlus.

  • Premere il tasto "ERR"
  • A questo punto dovrebbe comparire il softkey "FILE PROTOCOLLO"
  • Premere il softkey "FILE PROTOCOLLO"
  • Premere il softkey "SALVA SERVICE FILE" 
Software

Le versioni aggiornate sono disponibili nella nostra area di download. 

Il costruttore della macchina abilita per i suoi controlli numerici le release software che sono idonee e sono state testate per il relativo tipo di macchina. Contattare in proposito il costruttore della macchina.

Le opzioni software sono a pagamento e devono essere richieste all’ufficio commerciale HEIDENHAIN comunicando il numero di serie della SIK.

Contatti – Commerciale

Ufficio Commerciale

+39 02 27075-1

info@heidenhain.it

La versione del software NC può essere visualizzata premendo il tasto MOD nel modo operativo "Funzionamento manuale".

Un elenco delle porte è riportato nel capitolo "Requisiti" della documentazione utente di StateMonitor.

  1. Avviare il programma "Create HeidenhainDNC connections", che si trova in %PROGRAMFILES(x86)%\HEIDENHAIN\SDK\Connections.
  2. Dopo aver premuto il pulsante "DNC Logging", compare la finestra di dialogo HEIDENHAIN DNC Logging Features.
  3. Di default è impostata soltanto l'opzione "Main objects / Basic". Dopo aver selezionato tutte le opzioni, è possibile chiudere di nuovo la finestra di dialogo premendo il pulsante "OK".
  4. Riavviare l'applicazione per attivare le impostazioni modificate.
     

Con il tasto MOD premuto nel modo operativo Editing programma, è possibile visualizzare un elenco delle opzioni abilitate della macchina immettendo il codice chiave "SIK".

Per ulteriori informazioni mettersi in contatto con il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN:
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it 

Stazione di programmazione
Ripristino della connessione tramite TNCremo

I dati possono essere trasferiti con il programma TNCremo fornito da HEIDENHAIN, proprio come su una macchina reale.

1. Scaricare la versione più aggiornata di TNCremo
2. Decomprimere il file Zip (ad esempio con Winzip o 7-Zip)
3. Eseguire il file Setup.exe e seguire le istruzioni dello wizard di supporto per l'installazione
→ Una volta completata l'installazione viene creata una nuova icona TNCremo sul desktop
4. Avviare il software TNCremo dall'icona appena creata sul desktop
5. Creare una nuova connessione con il comando Crea connessione 
→ Nuova configurazione
6. Inserire un nome facilmente identificabile per questo collegamento, ad esempio "TNC 640 Prog"
7° Selezionare la stazione di programmazione installata da collegare
8. Se si seleziona "Stazione di programmazione locale VirtualBox", è necessario modificare l'indirizzo IP nella scheda Impostazioni 
→ Verificare l'indirizzo nel Pannello di controllo.
9. Instaurare la connessione con il comando Connessione - Stabilisci connessione 
→ Lo schermo in TNCremo si divide e viene visualizzata la partizione della stazione di programmazione TNC:\

Non è possibile rispondere a livello generico, a volte dipende da altri fattori come il driver grafico. Nelle informazioni nell'area di download sono specificati i sistemi operativi per i quali sono state rilasciate le singole versioni.

A volte è anche possibile adattare una stazione di programmazione più recente e quindi funzionale alla struttura dei cicli di una versione precedente riducendo così gli errori di programmazione.

Come ultima possibilità può essere impiegato un computer Windows XP, ad esempio, in un ambiente virtuale per installare la vecchia stazione di programmazione.

Raccomandiamo in questo caso di attenersi alla stessa procedura della macchina reale:

  1. Connessione a un drive di rete su cui sono salvati tutti i programmi NC e trasferimento tramite Programm Management (PGM-MGT) sulla stazione di programmazione
  2. Utilizzo di TNCremo su questo o anche un altro PC in rete

Alcuni costruttori di macchine offrono una stazione di programmazione personalizzata (Digital Twin) per le macchine in uso. In alternativa, il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN può offrire il servizio di personalizzazione, ma in tal caso non può essere garantito il trasferimento al 100% di tutte le funzioni. 

Contatti – Service

Helpline Programmazione NC

+39 0125614-406

programmatori@heidenhain.it

Il software della versione di prova e della versione completa è identico, viene abilitato con un dongle hardware che è normalmente integrato nella tastiera della stazione di programmazione. Il collegamento di questo tipo di dongle o di un dongle esterno dipende dal corrispondente driver. Il driver può essere scaricato gratuitamente dal nostro sito Web, ma è diverso in funzione del modello: in caso di dubbi, installare entrambi.

Se il dongle viene visualizzato correttamente nella Gestione dispositivi di Windows ma non viene ugualmente riconosciuto dal software, le cause potrebbero essere le seguenti:

  • Versione errata del software, licenza dongle non corrispondente
  • VirtualBox non accetta correttamente il dongle → Verificare l'installazione
  • Sono state avviate più stazioni di programmazione (la prima diventa la versione completa)
  1. Scaricare la versione più aggiornata della stazione di programmazione VirtualBox di TNC 640 nell'area di download per essere certi che il file di installazione sia effettivamente quello più aggiornato.
  2. Fare clic con il tasto destro del mouse per aprire il file .zip scaricato.
  3. Nel menu contestuale Proprietà → scheda "Generale" → Sicurezza (Il file proviene da un altro computer. L'accesso potrebbe essere stato bloccato per motivi di sicurezza) → Fare clic sulla casella di controllo "Consenti".
  4. Decomprimere il file .zip e installare quindi la stazione di programmazione; è necessario disporre dei privilegi di amministratore sul PC di installazione.
Programmazione NC

Se il file è stato creato nel formato corretto, può essere copiato come file con estensione ".a" tramite TNCremo o memoria USB sul TNC e integrato tramite la funzione "Copia" dalla Gestione programmi nel file Tool.t attivo. È inoltre possibile "unire" il file direttamente in Tool.t tramite TNCcmd. Entrambe le procedure sono descritte nel manuale utente, in quanto possono essere leggermente diverse a seconda della versione del TNC.
 

A tale scopo è possibile utilizzare un comune editor. Tenere presente che le colonne non vengono spostate. I caratteri mancanti devono essere riempiti con spazi vuoti (attenzione: non utilizzare la tabulazione).

Con il softkey GREZZO IN ZONA LAVORAZ. è possibile acquisire nella simulazione l'origine impostata in "Funzionamento manuale".

  1. Passare nel modo operativo "Prova programma"
  2. Selezionare un programma di lavorazione
  3. Premere il softkey GREZZO IN ZONA LAVORAZ.
  4. Premere il softkey con l'icona della macchina

Nota: la sequenza di operazioni per arrivare a selezionare questo softkey può essere diversa sui controlli numerici meno recenti. Fare eventualmente riferimento al manuale utente della release software in uso.

La causa consiste nel fatto che i cicli 220 e 221 DEF sono attivi e non devono essere avviati separatamente. Se viene programmata una funzione M99 o CYCL CALL, il ciclo di lavorazione viene così eseguito una seconda volta e più precisamente nel punto in cui viene terminato il ciclo 22x.

Questo messaggio viene emesso dal TNC, se con i valori inseriti non è stato possibile calcolare alcuna soluzione idonea. Le possibili cause sono, ad esempio, una sequenza errata o mancante (SEQ), un campo di traslazione limitato, una descrizione cinematica errata o una M138 assente per i tre assi rotativi nella macchina.

No, qui persino la programmazione ISO è specifica per controllo numerico. Alcune eccezioni sono i programmi che contengono soltanto G0 e G1, ma qui è necessario adattare anche la riga di installazione.

Un postprocessor deve essere sempre acquistato dal produttore del sistema CAM. Dipende dalla macchina, dal software NC e naturalmente dalla tipologia di pezzi da produrre se è necessaria una lavorazione 2D, 3D (inclinata) o simultanea 3D.
 

Sistemi di misura

In Infobase sono riportate informazioni esaustive sui nostri prodotti.
È qui possibile cercare il sistema di misura in uso inserendo il codice identificativo (ID) o il nome del prodotto.

Numero di divisioni sulla targhetta di identificazione

Il primo numero dopo la denominazione del tipo è il "numero di divisioni".

Ad esempio 1024

  • Denominazione del tipo: ERN 420 
  • Numero di divisioni: 1024

Le denominazioni EnDat02 ed EnDat22 definiscono caratteristiche tecniche differenti, importanti per la connessione di un sistema di misura, tra cui la disponibilità di segnali incrementali, il range tipico della tensione di alimentazione, il set di comandi e la frequenza di clock massima. Per entrambe le denominazioni si applica inoltre quanto segue:

 Segnali incrementaliRange tensione di alimentazioneBlocco di comandoFrequenza di clock max
EnDat02con segnale incrementale 1 Vppda 3,6 V a 5,25 V o 14 Vset di comandi 2.2

≤ 2 MHz o
≤ 8 MHz o 16 MHz

EnDat22senza segnale incrementaleda 3,6 V a 5,25 V o 14 Vset di comandi 2.2≤ 8 MHz o 16 MHz

Fare assolutamente riferimento al catalogo relativo alle interfacce dove sono riportate ulteriori informazioni, note ed eccezioni, specificate nei dati tecnici. 

Per maggiori informazioni su EnDat consultare il sito www.endat.de/it_IT/

La risoluzione è il più piccolo passo di misura possibile. In altre parole, più alta è la risoluzione, maggiore è la precisione di visualizzazione del valore.

L'accuratezza di misura indica il valore massimo del quale il valore misurato dall'encoder può discostarsi dal valore fisicamente corretto.

Prodotti AMO

Si prega di inviare l'apparecchiatura AMO a HEIDENHAIN Italiana S.r.l. a Milano.
L'indirizzo di spedizione per le riparazioni presso la sede di Milano è:

HEIDENHAIN ITALIANA S.r.l.
Via Asiago, 14
I-20128 MILANO
 

Mettersi in contatto con il Servizio Assistenza Clienti HEIDENHAIN:
+39 02 27075-556, ammservice@heidenhain.it

Istruzioni di montaggio
Per maggiori informazioni consultare:
https://www.amo-gmbh.com/en/downloads/mounting-instructions/

Dati CAD
Per maggiori informazioni consultare:
https://www.amo-gmbh.com/en/downloads/cad-files/

Invitiamo a restituire entrambe le testine di scansione e il MHS.
Le testine vengono calibrate con il MHS.
Il nastro graduato può rimanere sulla macchina.

  • STU-60: per apparecchiature della serie POSI 6 con 1 Vpp o TTL
  • STU-20: per apparecchiature della serie POSI 5 con 1 Vpp o TTL
  • ATU-2: BISS C e interfaccia SSI
  • PWM2x: EnDat, DRIVE-CLiQ, in parte 1 Vpp e TTL
  • PWT101: EnDat (1 Vpp e TTL con adattatore AMO)
Convertitori di segnale

Verificare se il client tftp è stato attivato:

  1. Premere il tasto Windows + "R"
  2. Inserire "appwiz.cpl" e premere Enter
  3. Successivamente compare la funzione "Programmi e funzioni"
  4. Fare clic sulla parte sinistra su "Attiva o disattiva funzioni Windows"
  5. Compare quindi una finestra con le funzioni Windows disponibili. Impostare il segno di spunta in "Client TFTP" se non presente
  6. Viene quindi installato il client TFTP di Windows, che è immediatamente disponibile senza dover riavviare il sistema
Un firewall potrebbe impedire di stabilire la connessione. Provare a disattivare temporaneamente il firewall.

Il firmware di EIB 7xx può essere aggiornato come descritto di seguito:

  1. Scaricare l'ultima versione del firmware
  2. Salvare il file di update in "C:\temp\EIB\update_633281-xx.flash"
  3. Premere il tasto Windows + "R"
  4. Inserire "cmd" e premere Enter
  5. Digitare "tftp –i 192.168.1.2 put C:\temp\EIB\update_633281-xx.flash tmp\update.flash" e premere Enter (adattare eventualmente l'indirizzo IP)
  6. Una volta trasferito con successo il file, il LED di stato di EIB 7xx si spegne. Ora la tensione di alimentazione non deve essere disinserita e nessun comando TCP può essere inviato a EIB 7xx
  7. Una volta che il LED di stato è di nuovo attivo, è possibile riavviare EIB 7xx

Ulteriori informazioni per l'esecuzione di un aggiornamento del firmware sono riportate nel manuale utente nella sezione Update del firmware. Il manuale utente aggiornato è presente nell'area di download nella sezione della documentazione utente. In Filebase: documentazione selezionare a tale scopo i seguenti campi nel menu a tendina:

  • Categories:Evaluation Electronics
  • Product family and software solutions: EIB

Utilizzando l'utility Networksetting Tool presente sul CD del driver (CD del driver > EIB_7xx > windows > tools > networksettings > networksettings.exe) è possibile verificare la versione del firmware dell'apparecchiatura EIB 7xx collegata.

Il firmware più aggiornato è presente in Filebase nell'area di download. Selezionare a tale scopo i seguenti campi nel menu a tendina:  

  • Categories: Evaluation Electronics
  • Product family and software solutions: EIB

Se non è possibile raggiungere EIB 7xx, con l'ausilio di un reset, è possibile caricare la programmazione di fabbrica con impostazioni di rete standard di EIB 7xx. Tenere premuto a tale scopo il tasto reset sul retro dell'apparecchiatura per più di 10 secondi.

Per ulteriori informazioni consultare il manuale di istruzioni in "Reset dell'apparecchiatura". Il manuale di istruzioni aggiornato è presente nell'area di download nella sezione della documentazione utente. In Filebase: documentazione selezionare a tale scopo i seguenti campi nel menu a tendina:

  • Categories: Evaluation Electronics
  • Product family and software solutions: EIB
Apparecchiature di diagnostica e tester

Verificare se l'hardware è collegato o alimentato. 
Un'ulteriore causa potrebbe essere la mancata installazione del driver hardware per il software ATS. Installare manualmente il driver. 

Per le funzioni standard descritte nel manuale utente, non sono richiesti codici prodotto.

No, PWT 10x è un tester e non può essere calibrato.

Sì, poiché PWM20/PWM 21 è un'apparecchiatura di diagnostica, si raccomanda di inviare ogni due anni l'apparecchiatura PWM per la calibrazione a HEIDENHAIN.